Il Salone della Moto e dello Scooter in Fiera Roma ha totalizzato 145.100 visitatori - Ospiti, novità di mercato, show e prove nelle aree esterne: la formula dei "giorni della moto" si conferma vincente 

 

441 le aziende presenti, 52.000 i metri quadri a disposizione di espositori e visitatori nelle aree interne, all’esterno 30.000 mq dedicati alle prove delle novità, 116 mezzi in prova, di cui buona parte all’esterno del quartiere, e altri 25.000 mq per gli show e le esibizioni.

"Chiudiamo con soddisfazione la settima edizione di Motodays - sottolinea l'amministratore unico di Fiera Roma Mauro Mannocchi - una manifestazione che ormai caratterizza non solo Fiera di Roma ma l'intera città. Anche quest'anno abbiamo avuto un riscontro importante di visitatori da tutta Italia e, soprattutto, un primo positivo riscontro da parte delle aziende sulle attività svolte in questi 4 giorni. Tutti i principali leader di mercato sono stati presenti, forti di una situazione di settore che oggi sembra fare meno paura di qualche tempo fa. Insomma i nostri Motodays si affermano sempre più come evento che accende le luci sulla nuova stagione economica del settore due ruote a motore, ai primi di marzo, e con la possibilità di provare i mezzi in maniera pienamente soddisfacente. Certifichiamo quindi il claim e la sfida con cui abbiamo lanciato il progetto Motodays, un progetto che… mette in moto il mercato!"

La macchina organizzativa vede dietro le quinte di Motodays un gruppo coeso che lavora da 8 anni per far evolvere il Salone della Moto, confrontandosi per tutto l'anno con gli espositori e con il pubblico per trovare la direzione migliore.

I numeri parlano chiaro e confermano l'impressione visiva: soprattutto nel weekend i visitatori si sono accalcati fin dalle prime ore della mattina ai cancelli d'ingresso, hanno colmato ogni corridoio libero fra gli stand, sono saliti su tutte le moto e gli scooter in esposizione, hanno affollato le aree esterne per gli spettacoli e hanno provato le novità nella riding school.

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterInstagram YouTube