Si è disputata la sera del 9 Febbraio a Firenze l’edizione numero “zero zero” di “Mosquitos Way” Manifestazione ideata e realizzata da Piero Pelù, che oltre ad essere una conosciuta rock star, è anche un grande esperto e appassionato di Auto, Moto e Bici d’epoca.

Durante una cena avvenuta al termine di un concerto, Pelù lancia l’idea al direttore artistico di Virgin Radio, DJ Ringo che insieme al giornalista Giovanni Di Pillo raccolgono con entusiasmo l’idea di questa vintage rock parade.

Mosquitos Way nasce come parata cittadina di ciclomotori storici a rullo e a pedali, costruiti prima del 1990 con il preciso scopo di valorizzare il patrimonio di scooters dei nostri nonni chiusi e dimenticati nei garage e nei fienili italiani. Percorrere con spirito sportivo e ironico strade secondarie di straordinaria bellezza e difficoltà nascoste nel centro della città di Pelù e Di Pillo: Firenze.

Innamorato di San Frediano, il quartiere storico teatro dei libri di Vasco Pratolini e oggi diventato il quartiere più Rock di Firenze, Pelù ha scelto la centrale Piazza Tasso come ritrovo generale per poi affrontare un percorso di 5 Km che ha portato i partecipanti sulle colline di Bellosguardo per poi tornare in piazza di Porta Romana e di nuovo in piazza Tasso.

Il 30 Ottobre 2015 viene disputata l’edizione Zero di questa manifestazione alla quale hanno partecipato oltre 30 veicoli intervenuti dalla Toscana e dall’Emilia richiamati dai messaggi “criptati” lanciati da mesi nel WEB sulla pagina di FB “Mosquitos Way”.

Al termine delle manches svoltesi regolarmente, sono state effettuate direttamente in piazza Tasso le premiazioni in base alle classifiche redatte dai due “Giudici inappellabili” Valeria Usiello e Cristina Siani, che hanno visto primeggiare nelle varie categorie: Piero Pelù, Furio Franceschi, Roberto Toti, Emily Balatri e Lorenzo Barbieri. Ai vincitori è andata una corona formata da un copertone storico dipinto a mano da una nota artista underground Milanese. Al termine della manifestazione Piero Pelù lancia l’edizione numero Zero Zero per Mardì Gras 2016.

Così per l’ultimo di Carnevale si ritrovano in San Frediano rigorosamente vestiti in maschera i soliti scatenati amanti delle “zingarate” e delle due ruote. Richiamati dalla originalità della manifestazione si sono presentati al via famosi personaggi dello sport Toscano come i Piloti Gianluca Nannelli, l’ex iridato Lorenzo Alfonsi, l’ex campione SBK e 500cc Vinicio Bogani e i pluricampioni fuoristradisti Furio Franceschi, Luigi Mazzoni e Ghigo Valentini. Oltre al titolare della famosa Maison di Penne e orologi “Visconti” Dante Del Vecchio e l’olimpionico Umberto Panerai. Non sono mancate due ragazze e Lorenzo Barbieri un appassionato di Mosquito arrivato da Modena.

La pioggia crea non pochi problemi alla scatenata pattuglia che ha avuto notevoli difficoltà a rimanere in piedi con mezzi tecnicamente molto impegnativi sul bagnato. Al termine di tre manches assai vivaci la vittoria è di nuovo andata a Pelù, Furio Franceschi e Umberto Panerai. Al termine della manifestazione Piero Pelù ha deciso che viste le oggettive difficoltà e pericoli nel disputare la manifestazione su strade aperte, Mosquitos Way diventerà un minicampionato articolato su tre prove all’interno di circuiti o strade chiuse al traffico. Entro breve sarà diramato il calendario della edizione numero uno di Mosquitos Way 2016.

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterInstagram YouTube