BMW G 310 R 2023 2024 prova su strada test pregi difetti prestazioni velocità massima tutto quello che devi sapere, BMW G 310 R 2023 2024 recensioni, BMW G 310 R 2023 2024 opinioni, BMW G 310 R 2023 2024 pareri, BMW G 310 R 2023 2024 difetti, BMW G 310 R 2023 2024 problemi, BMW G 310 R 2023 2024 velocità massima, BMW G 310 R 2023 2024 consumi reali

 

  

 

Leggi anche:  

BMW G 310 R 2023 2024 prova su strada test pregi difetti prestazioni velocità massima tutto quello che devi sapere

BMW G 310 R 2023 2024 velocità massima top speed raggiunta

BMW G 310 R difetti e problemi meccanici rilevati dai possessori

La moto in prova:

questa la scheda tecnica della moto in prova nuovo BMW G 310 R 2023 2024

Motore

Tipo

Motore monocilindrico, quattro tempi, raffreddato ad acqua, quattro valvole con bilanciere per cilindro, due alberi a camme in testa, lubrificazione a carter umido

Alesaggio x corsa

80 mm x 62,1 mm

Cilindrata

313 cc³

Potenza nominale

25 kW (34 CV) a 9.250 giri/min

Coppia massima

28 Nm a 7.500 giri/min

Rapporto di compressione

10,9 : 1

Alimentazione / gestione del carburante

Iniezione elettronica

Depurazione dei gas di scarico

Catalizzatore a 3 vie regolato, normativa sui gas di scarico EU-5

Prestazioni / consumo

Velocità massima

143 km/h

Consumo per 100 km secondo il WMTC (World Motorcycle Test Cycle)

3,3 l

Emissioni di CO2 secondo il WMTC

80 g/km

Tipo di carburante

Benzina senza piombo a 91 ottani min.

Impianto elettrico

Alternatore

Alternatore da 308 W

Batteria

12 V / 8 Ah, priva di manutenzione

Vediamo la sospensione bianca e il braccio oscillante della G 310 R in dettaglio.

Trasmissione

Frizione

Bagno d'olio a dischi multipli (anti-hopping) con auto-rinforzo

Cambio

a 6 marce ad innesti frontali

Trasmissione secondaria

Catena X-ring senza fine con parastrappi nel mozzo posteriore

Assetto / freni

Telaio

Telaio tubolare a gabbia

Guida ruota anteriore / sospensione

Forcella telescopica a steli rovesciati, Ø 41 mm

Guida ruota posteriore / sospensione

Braccio oscillante in pressofusione di alluminio trafilato, ammortizzatore centrale imperniato direttamente, base telaio regolabile

Deflessione complessiva anteriore / posteriore

140 mm / 131 mm

Passo

1.380 mm

Avancorsa

114 mm

Inclinazione sterzo

64,9°

Cerchi

Cerchi in lega di alluminio

Dimensione cerchio anteriore

3,00 x 17

Dimensione cerchio posteriore

4,00 x 17

Pneumatico anteriore

110/70 R17

Pneumatico posteriore

150/60 R17

Freno anteriore

A disco singolo (ø 300 mm), pinza radiale a 4 pistoncini

Freno posteriore

A disco singolo (ø 240 mm), pinza flottante a 1 pistoncino

ABS

BMW Motorrad ABS

Misure / Pesi

Altezza del sedile con peso a vuoto

785 mm

(sella bassa come accessorio speciale: 770 mm, sella alta come accessorio speciale: 800 mm)

Arco del cavallo con peso a vuoto

1.760 mm

(sella bassa come accessorio speciale: 1.730 mm, sella alta come accessorio speciale: 1.790 mm)

Capacità utile del serbatoio

11,0 l

Riserva

Circa 1 l

Lunghezza

2.005 mm

Altezza (senza specchi)

1.080 mm

Larghezza (compresi specchi)

849 mm

Peso in ordine di marcia con pieno di benzina

164 kg

1)

Peso totale ammesso

345 kg

Carico utile (con equipaggiamento di serie)

181 kg

1) Conforme alla Direttiva VO (UE) 168/2013 con tutti i liquidi di esercizio, l'equipaggiamento di serie e il serbatoio carburante riempito almeno al 90% della capacità utile.

Equipaggiamento

Equipaggiamento di serie

    ABS BMW Motorrad

    E-Gas

    Impianto di scarico in acciaio inox

    Faro a LED incl. indicatori di direzione e luce posteriore

    Leve del freno e della frizione regolabili

Accessori speciali

    Sella bassa

    Sella alta

    Ponte portapacchi

    Topcase Light

    Topcase 30 l

    Manopole riscaldabili

    12 Volt e presa USB

 

 

 

BMW G 310 R 2023 2024 Qualità costruttiva

Nel complesso la qualità costruttiva è molto buona.

Buona la strumentazione, ma non a colori e senza collegamento al telefono.

Buona la forcella, la qualità delle plastiche e della bulloneria e le leve regolabili nella distanza.

 Manca il comando delle 4 frecce di emergenza.

Ottimi i maniglioni riservati al passeggero.

Da segnalare l’ottima efficienza dell’impianto di illuminazione ed i tubi in treccia metallica dell’impianto frenante, e ben fatto anche l’impianto di scarico in acciaio inox.

Avremmo solo aggiunto il comando delle 4 frecce di emergenza ed una strumentazione TFT con la possibilità di collegare il proprio telefono.

Visto e-gas, poi, si potevano aggiungere almeno due mappe motore ed il cambio elettroassistito.

In questo gli ultimi concorrenti fanno meglio, si vede che il progetto, pur valido, non è più recentissimo.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Ergonomia e comfort di marcia

L’ergonomia generale è ben congeniata, con i piedi che toccano facilmente a terra, il busto leggermente inclinato in avanti e le mani che vanno ad abbracciare il manubrio con i comandi correttamente distanziati a facilmente raggiungibili. Le ginocchia non assumono una posizione particolarmente angolata. Altrettanto valido è il posto lasciato al passeggero, che in più ha le due ottime maniglie a cui tenersi.

Le vibrazioni, sono praticamente assenti, buono il comfort offerto dalla sella.

Ottima la stabilità e visibilità degli specchietti.

Buona la leggibilità della strumentazione.

La mancanza di un cupolino si fa sentire dopo i 110 km/h, ma fino a quella velocità il comfort di marcia è ottimo.

Grazie ai ridotti consumi, il serbatoio di 11 litri garantisce almeno 300 chilometri di autonomia.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Sospensioni

Le sospensioni sono ben tarate e con una buona qualità complessiva, omogenee nel loro funzionamento.

Perfettamente a punto per digerire lo sconnesso più brutto, rimangono ben frenate anche nella guida sportiva e sul veloce.

C'è un certo trasferimento di carico in frenata, però così la moto corre dritta e sicura sull'asfalto rovinato.

L'ammortizzatore, come esce di serie, è tarato nella posizione più morbida possibile, quindi volendo si può regolare più rigido e controllato.

Quest'ultimo aspetto torna utile nell'uso in coppia.

Per il resto la moto è a  punto, equilibrata e godibile in ogni condizione di utilizzo, sia turistico che cittadino o sportivo.

Come tutti i compromessi, poi, si forrebbero altre tarature per una guida più sportiva o più confortevole.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Frenata e ABS

La frenata è potente, ma facilmente gestibile.

Il comando anteriore è molto leggero alla pressione e facilmente modulabile, il freno posteriore potente e facile da utilizzare.

Frena veramente bene e non è difficile far intervenire l'ABS, che a volte è forse un pò precipitoso nell'azione.

Comunque sicurezza e spazi di arresto sono al top della categoria.

Peccato, infine, che non sia presente il controllo di trazione, altra mancanza rispetto agli ultimi concorrenti.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Motore prestazioni velocità massima

Un motore riuscito ed affidabile, con una buona coppia e spinta ai medi regimi, vibrazioni assenti ed allunga bene fino al massimo dei giri motore.

Anche il cambio è preciso e veloce, rimane appena ruvido, ma nulla di preoccupante.

Sempre ottima la frizione, precisa, leggera, facile da modulare.

La velocità massima si raggiunge in breve tempo, anche in due, ed al regime massimo di giri motore.

La velocità massima è di 150 km/h che abbiamo raggiunto in pianura in due a 10mila giri minuto.

Nel complesso le prestazioni sono ottime e competitive con i migliori concorrenti.

Con il limite dei 34CV è impossibile fare di meglio.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Cambio problemi funzionalità

Come detto il cambio è preciso, veloce, facile da azionare, appena ruvido.

Peccato che non sia previsto il cambio elettroassistito.

Comunque sia la sua funzionalità e la scelta dei rapporti è più che buona.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Doti di guida maneggevolezza stabilità sicurezza

Il motore, la taratura delle sospensioni e la messa a punto del cambio e dell'impianto frenante, portano ad una moto facile, intuitiva, sicura e divertente da guidare, oltre che efficace e competitiva su percorsi ricchi di curve.

Perfettamente a suo agio in città, dove corre veloce e sicura, inizia a divertire subito usciti dalla città, dove le prestazioni della moto sono più che ottime, basta che non ci siano lunghi rettilinei.

Maneggevolissima è la classica "bicicletta con un motore", velocissima ad inserirsi in curva e nei cambi di direzione è una "lama" sulle strette strade di montagna.

Ben bilanciata, è certemente un'ottima moto per divertirisi, ma anche per imparare a muovere i primi passi su due ruote.

Anche sui curvoni veloci rimane stabile e precisa ed in definitiva l'unico limite sono i lunghi rettilinei, dove più di tanto non si riesce ad andare (ma siete già oltre i limiti di velocità).

In conclusione un'ottima moto, forse anche sottovalutata.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Consumi

Nel nostro test abbiamo avuto un consumo medio di circa 28 km/litro, con punte anche di oltre 30 km/l, mediamente con un pieno si raggiungono i 300 km/h.

Difficile fare di meglio.

 

BMW G 310 R 2023 2024 Conclusioni pregi e difetti

Il BMW G 310 R 2023 2024 rimane una moto di ottima qualità generale e valide prestazioni, una moto valida nel complesso e nella sua categoria.

Un progetto non più recente ma ancora valido se pure mancano le 4 frecce di emergenza, il controllo di trazione, le mappe motore il cambio quick-shift, la strumentazione tft a colori e l'app per collegare il telefono.

Tutte cose che si possono traovare su altri concorrenti, comunque anche più costosi.

Facile, divertente e sicura da guidare, sa essere anche veloce e competitiva.

Una moto da usare sempre, in città, per andare al lavoro, per le uscite con gli amici al fine settimana.

Peccato per l'assenza di un cupolino che avrebbe agevolato i trasferimenti su strada a scorrimento veloce.

Ottima anche per il passeggero, continua a divertire anche nell'uso in coppia.

Alla fine un'ottima moto, perfetta per chi ha la patente limitata, per chi si avvicina alla moto, ma anche per chi vuole un mezzo facile, non dispendioso, pratico e divertente.

Fino ad oggi se ne sono vendute, forse, non molte, un peccato perchè la moto è competitiva e merita, ma spesso è sottovalutata e non percepita come modello di qualità e prestazioni.

 

Se avete altre curiosità o dubbi scrivete a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.