BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 prova su strada test recensione pregi difetti prestazioni velocità massima tutto quello che devi sapere, prima di acquiastare la moto, BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 prova su strada test, BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 difetti, BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 consumi reali, BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 velocità massima, BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 problemi.

 

 

In questo articolo analizzeremo a fondo pregi e difetti della BMW F 900 GS ADVENTURE 2024, con una prova su strada e off road completa, analizzeremo i concuni reali, la velocità massima, come và su strada e in off road.

Una prova completa della BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 in cui potrete trovare tutte le informazioni utili che vi occorrono.

 

Leggi anche:

BMW F 900 GS Adventure 2024 prova su strada test recensione pregi difetti prestazioni velocità massima tutto quello che devi sapere (realmente)

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 velocità massima top speed raggiunta

BMW F 900 GS Adventure problemi e difetti rilevati dai suoi possessori

 

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova La moto in test

 

La moto in test è una versione full optional.

 

Prezzo della BMW F 900 GS ADVENTURE base: 15400 euro

Prezzo della BMW F 900 GS ADVENTURE full optionals: 19000 euro (+1300 euro se si aggiungono le borse laterali in alluminio)

 

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Qualità costruttiva

La BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 è una moto che è molto cresciuta nel corso del tempo a livello di qualità costruttiva e di anno in anno è stata sempre migliorata, in questa ultima evoluzione la qualità generale e la dotazione di serie è ulteriormente aumentata.

Oggi può essere considerata, dal punto di vista qualitativo, una delle migliori moto del settore, purtroppo il prezzo è diventato anche altrettanto elevato, soprattutto nella versione full-optionals, che supera tante maxi da 1100cc.

Rimane po ancora la forcella non regolabile ed i freni ad attacco radiale.

Rimane la lunga serie di accessori: il motore già predisposto per ospitare un'ottima protezione tubolare che lo protegge in caso di caduta, protezione in alluminio per la coppa del motore, possibilità di avere un assetto ribassato, diverse selle, una quantità infinita di accessori dedicati ...

Un ulteriore pregio è il sistema di chiamata di emergenza, chi viaggia da solo ne apprezzerà l’utilità.

La moto è costosa, nessuno regala nulla, ma la moto è un esempio di qualità costruttiva, ma a questi prezzi le alternative non mancano e, forse, anche per questo rimane una moto di nicchia per estimatori del modello e del Marchio.

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Ergonomia e comfort di marcia

 

La moto è alta da terra per chi non raggiunge il metro e settanta, per contro le gambe non sono per nulla angolate ed è facile alzarsi sulle pedane.

I comandi sono facili da raggiungere, morbidi ed intuitivi, appena “affollati”, ma si impara presto ad orientarsi tra i vari tasti che regolano tutta la moto.

La strumentazione TFT è veramente ben leggibile in ogni condizione di luce (si adatta automaticamente alle condizioni di luminosità dell’ambiente …) ed ha il pregio di mettere in evidenza ogni mal funzionamento della moto o semplicemente la necessità di fare rifornimento.

La funzione Connect è utilissima per chi non fa a meno dello smartphone neanche andando in moto, ha il vantaggio comunque di non distrarre dalla guida e di poter essere sempre rintracciabili.

Le mappe e la funzione navigazione dell’app BMW Connect sono secondo noi valide, non abbiamo mai avuto problemi di connessione o di funzionalità.

La sella è valida per comfort sia per pilota che passeggero, adatta a lunghi viaggi.

Il cupolino e tutta la moto protegge benissimo fino ben oltre le velocità codice.

Le vibrazioni sono assenti.

La forcella è tarata morbida e digerisce di tutto, al pari dell’ammortizzatore, dotato che ESA che si può regolare a proprio piacimento.

Il grande serbatoio, grazie ai consumi contenuti, permette una ottima autonomia.

Il cambio è appena ruvido, ma funziona benissimo ed ottimo è il funzionamento del cambio elettroassistito, più fluido e preciso rispetto al passato

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Sospensioni

La forcella non è regolabile, scorre bene ed è perfetta per l'utilizzo off-road più facile e per l'utilizzo stradale medio veloce.

Appena morbida nell'uso sportivo su strada, ma un valido compromesso tra uso stradale e off-road.

Non abbiamo percepito grosse differenze rispetto al passato.

L’ammortizzatore posteriore, è migliore, regolabile elettronicamente, è difficile rimanere delusi o non trovare la taratura per il proprio stile di guida.

Nel complesso due elementi validi messi a punto per un utilizzo turistico a 360 gradi della moto, sostanzialmente morbidi per un utilizzo sportivo della moto, ma perfetti per un utilizzo turistico e off-road leggero.

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Frenata ABS controllo di trazione

L’ABS è perfettamente tarato, sia su strada che in off road, interviene con discrezione, ma sempre con un occhio alla sicurezza di guida. Perfetto l’intervento in curva, con la moto che non si scompone, continua a frenare e non perde aderenza.

L’ABS Cornering, funziona alla perfezione.

Volendo l’ABS si può disattivare.

Gli spazi di frenata sono ottimi sia su strada che in off road.

Ottima la modulabilità del freno anteriore in off road, decisamente superiore ai concorrenti diretti.

L'ABS è tarato per una sicurezza a prova di “scemo”, svolge al meglio le sue funzioni in ogni condizione ed è un aiuto importante nella sicurezza, soprattutto nella guida veloce su asfalto con pneumatici Enduro o su asfalto bagnato.

Nulla da aggiungere se non che ha funzionato alla perfezione per tutto il test.

I più veloci lo possono anche disattivare, forse si può andare più veloci, ma non essere più sicuri.

Da segnalare che la potenza frenante è ottima ed il limite viene dal pneumatico anteriore stretto, in pratica le eventuali pinze ad attacco radiale o una maggiore potenza frenante non si potrebbe sfruttare.

 

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova motore prestazioni velocità massima

 

Il motore BMW F 900 GS ADVENTURE è un gran bel motore, uno dei migliori nella sua categoria, ulteriormente evoluto e competitivo contro altri motori di pari cilindrata o cilindrata leggermente superiore.

Rimane regolare dai 2mila afino alla zona rossa, con un intervento del limitatore che taglia bruscamente la potenza e ricorda di passare subito al rapporto superiore.

Ma non serve tirare le marce, c’è coppia in abbondanza e basta tenere il motore ai medi regimi per avere tutte le prestazioni che occorrono.

Rispetto ai migliori concorrenti di pari cilindrata, ha le stesse prestazioni, ma molta più regolarità di funzionamento e coppia ai bassi e medi regimi, complessivamente è migliore, sembra andare più piano, ma è l'esatto opposto, proprio per la sua regolarità di funzionamento.

Ora poi, con la nuova messa a punto, è più grintoso agli alti regimi ed allunga più velocemente, oltre ad avere una risposta più decisa e sportiva al comando del gas.

Infatti è facile arrivare alla velocità massima di 210 km/h, senza ricorrere a particolari stratagemmi, poi la moto soffre il peso e l'elevata sezione frontale per andare oltre.

Il range ideale di utilizzo del motore è dai 3mila ai 8mila giri minuto, sotto è meno corposo, sopra non si hanno troppi vantaggi ad andare.

Ai bassi regimi consigliamo sempre di utilizzare la frizione per cambiare le marce, perché il cambio elettroassistito è meno fluido se si cambia a bassi regimi.

La frizione è comunque morbida, modulabile e resistente in off road.

Ovviamente, la potenza del motore è assolutamente sufficiente per mantenere una velocità di crociera al limite dei 130 km/h in autostrada e per fare turismo in coppia ad ampio raggio.

La nostra moto aveva la disponibilità delle “Mappe Pro”, ogni mappa disponibile ha una sua chiara personalità, la Rain sotto la pioggia assicura una stabilità notevole, la Road va benissimo in città e nel turismo, la Dynamic quando si vuole andare forte e la Enduro Pro per l’off road.

Tutte ben tarate, sempre con un occhio alla sicurezza.

Segnaliamo, poi, che la mappa Enduro Pro è personalizzabile nella risposta del motore e del controllo della stabilità, un ulteriore “Plus” che permette di “cucirsi addosso la moto”.

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova cambio e trasmissione problemi e funzionalita

Il cambio è preciso, facile da azionare, solo un filo ruvido.

Usando il cambio elettroassistito il funzionamento è perfetto.

A volte non è facile trovare il neutro, occorre un pò di pratica, perchè alla fine del test il problema era scomparso.

La frizione è morbida, modulabile, leggera nel suo azionamento, perfetta.

 

Nel complesso non vediamo particolari criticità.

 

 

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Doti di guida maneggevolezza stabilità sicurezza

 

In città la BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 si guida sempre bene, come sempre è stato, ma rimane una moto da grandi spazi, perche in città soffre per il peso elevato e gli ingombri notevoli, una moto per piloti alti e robusti, altrimenti si è a rischio caduta ad ogni fermata o manovra da fermo.

Se non altro, è da segnalare l’ottimo lavoro svolto dalle sospensioni, che digeriscono di tutto, l’ottima frenata e la perfetta sicurezza del funzionamento dell’ABS e del controllo di trazione.

L’autostrada non fa certamente paura, stabile e sicura, si alleggerisce leggermente lo sterzo alle alte velocità o nei curvoni veloci, ma ben oltre i limiti di velocità imposti dal codice della strada.

Il comfort di marcia in autostrada, per pilota e passeggero, è notevole ed ottimo per la categoria.

Vibrazioni inesistenti, facilità di guida massima, lunghi viaggi sono tranquillamente fattibili, sun'ottima moto per lunghi viaggi.

Sulle strade extra urbane il divertimento e le prestazioni non mancano, se pure è chiaramente da rivedere la taratura di forcella ed ammortizzatore, tarati per un utilizzo off-road più che sportivo stradale.

Comunque non si comporta in modo differente, cioè peggio, di altre moto concorrenti.

Maneggevole, stabile, sempre sicura e facile da guidare, invita a piegare ed aprire il gas e solo la spia dell’attivazione del controllo di trazione ricorda che non è una moto per correre su asfalto.

Nell'uso turistico è tutto perfetto, nessun appunto da segnalare, una vera BMW fatta per viaggiare in sicurezza e tranquillità, il suo utilizzo migliore e quello in cui ha ben pochi rivali.

Una moto perfetta con un bel ”motorone” che sicuramente mette in crisi un set-up pensato per la guida turistica e off-road e non per andare forte su strada asfaltata.

Sulle strade di montagna la moto continua a convincere: maneggevole, veloce a raggiungere la corda della curva, impossibile non essere veloci sulle strade di montagna, tanto più quando il percorso è stretto e molto tortuoso.

Appena impacciata per le grandi dimensioni e per il peso elevato, che la rendono meno veloce della "sorella F 900 GS", ma anche meno "emozionale" dal punto di vista dinamico.

Non serve neanche tirare le marce, basta sfruttare l’ottima coppia e regolarità del motore per divertirsi ed andare veloci.

In off road la BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 rimane piacevole da guidare, ma sconta il peso e le dimensioni elevate della moto.

Rimane una moto da grandi spazzi off-road e poco o nulla adatta al vero enduro.

Facilissima su percorsi off road semplice, rimane piacevole da guidare se non si cercano percorsi estremi e velocità elevate.

Forcella e ammortizzatore lavorano benissimo, metre i pneumatici di serie fanno bene il loro lavoro, sono validi su strada e buoni nell'off road leggero.

Per l'off road impegnativo sono ottimi i pneumetici "enduro" optionals, che abbiamo provato e che permettono alla moto di esprimersi al meglio in fuoristrada, pur sempre con i limiti di peso ed ingombro della moto.

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova Consumi Reali

I consumi sono molto contenuti circa 20 km/l, più che ottimi ed i migliori in assoluto della sua categoria.

Andando piano si superano i 23 km/l, mentre in off road è difficile scendere sotto i 13 km/l.

 

BMW F 900 GS ADVENTURE 2024 Prova  Conclusioni

 

La BMW F 900 GS ADVENTURE 2024, è una valida evoluzione della precedente 850 GS ADVENTURE, più completa ed ancora più adatta ai lunghi viaggi in coppia.

 

Una moto quasi perfetta per fare turismo a 360 gradi con un 70% road e 30% off-road.

 

Non costa poco, ha le sue carenze, ma è una moto che non passa inosservata.

 

I suoi limiti sono quelli di una tipologia di moto che nasce per fare off-road, ma alla fine risulta ingombrante e pesante per un vero off-road, mentre è ottima nel turismo ad ampio raggio.

 

Forse sarebbe stato meglio adottare una ruota anteriore da 19 pollici ed esaltare le doti di grande viaggiatrice, lasciando il vero off-road alla nuova F 900 GS 2024.

 

Una moto ideale per chi parte per un lungo viaggio su strade che possono essere alfaltate come anche no.

 

Perfetta nel turismo ad ampio raggio ed a 360 gradi.

 

Unico difetto, quello storico, il prezzo ...

 

Per altre informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..