masthead

 

Era stata una delle più grandi sorprese di EICMA 2018. Alla fiera motociclistica più importante del mondo a Milano, l’austriaca KSR Group aveva annunciato l'acquisizione di Malaguti, marchio che vanta una lunga tradizione, e aveva presentato una gamma di moto sportive dalla tecnologia italiana. Inoltre, era stata annunciata una rapida espansione della gamma di modelli.

KSR è stata di parola e ha introdotto i primi modelli di moto leggere, la XTM50 e la XSM50, già nella primavera 2019. La DUNE125X, una variante del DUNE125 dall’estetica off-road, è stata presentata per la prima volta nell’estate 2019 nella “Black Edition” come modello speciale e accessibile.

Il mercato ha accolto Malaguti con entusiasmo. Il marchio, infatti, viene già commercializzato in quasi tutti i paesi europei e anche al di fuori dell'Europa, come ad esempio in Corea. L’Italia, paese d'origine, conta già oltre 100 rivenditori.

Highlight assoluto per il 2020 è la DRAKON125. La naked sportiva è stata completamente ridisegnata ed è uno dei primi prodotti realizzati dal centro di progettazione aperto nel 2019 presso la sede centrale di KSR in Austria.

Anche se il nuovo modello – la cui produzione in serie è prevista per la seconda metà del 2020 – assomiglia solo molto vagamente ai suoi fratelli, la DRAKON125 rimane fedele allo "Spirit of Bologna" al quale Malaguti è legato. In sostanza, la rinascita di Malaguti non sta nel riprendere gli elementi di design del passato, ma nel rilanciare l'idea che ha reso grande il marchio: sportività accessibile, tecnologia moderna e alta qualità del prodotto nelle classi entry-level, che appassionano ogni giorno giovani e non solo.

Anche l'elettromobilità avrà un ruolo importante nel NextChapter di Malaguti, visto che KSR è anche il più grande distributore di scooter elettrici in Europa e vanta oltre dieci anni di esperienza alle spalle in questo settore. Presso lo stand Malaguti, però, non ci sarà un altro scooter elettrico, bensì la concept RSTE, una moto da corsa completamente carenata, azionata da un motore elettrico centrale con una potenza massima di 8kW (potenza nominale continua 3 kW). La potenza viene trasmessa alla ruota posteriore per mezzo di un cambio manuale, mantenendo così il carattere originale della moto. Due pacchi batteria al litio, ciascuno da 1,68 kWh, garantiscono un'autonomia ben superiore al fabbisogno giornaliero. Malaguti si è prefissata l'obiettivo di immettere sul mercato la silenziosa moto da corsa entro la fine del 2020.

In futuro, anche il confortevole Commuter Scooter MADISON sarà lanciato nella classe dell'ottavo di litro, e i modelli DUNE, XTM, XSM e RST saranno disponibili anche con motore da 250 cc per motorizzare il crescente numero di titolari di patente A2, nello spirito della vecchia città universitaria italiana.

Inoltre Malaguti festeggerà il suo 90° compleanno nel 2020, e come regalo di compleanno per i fan, ci saranno la MADISON300 e la MONTE PRO125 nell'Anniversary Edition.

X

Right Click

No right click