masthead

APRILIA RS 660 2020 elettronica mappe e controlli di trazione cosa c’è da sapere

 eicma 2019 foto novità aprilia 2020 (2)

 

Qui il link per accedere direttamente alla galleria fotografica.

Vai a EICMA 2019 Foto

Un’altra delle caratteristiche di Aprilia RS 660 è la dotazione di sistemi elettronici rivolti alla performance e alla sicurezza, la più completa attualmente disponibile nella categoria, addirittura superiore a quanto proposto su alcune superbike top di gamma. RS 660 è dotata di una evoluta piattaforma inerziale a sei assi che, grazie agli accelerometri e ai giroscopi contenuti al suo interno, è in grado di riconoscere la condizione della moto rispetto alla strada; essa registra e processa gli input derivanti dalla guida e manda i dati alla centralina che interviene al meglio sui vari parametri di controllo. L’APRC di RS 660 è sviluppato da una parte per supportare la performance, dall’altra per rendere la guida su strada sicura e avvincente.

L’APRC di Aprilia RS 660 include:

ATC: Aprilia Traction Control, il controllo di trazione regolabile dalle fini e performanti logiche d’intervento.

AWC: Aprilia Wheelie Control, il sistema di controllo di impennata regolabile.

ACC: Aprilia Cruise Control. Molto comodo durante i trasferimenti più lunghi, perché consente di mantenere la velocità impostata senza agire sul comando del gas.

AQS: Aprilia Quick Shift, il cambio elettronico, per cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione, dotato anche di funzione downshift, che consente di scalare marcia senza premere la frizione.

AEB: Aprilia Engine Brake, il sistema di controllo del freno motore durante la fase di chiusura del gas.

AEM: Aprilia Engine Map, le differenti mappature disponibili cambiano il carattere e il modo di erogare la potenza del motore.

Aprilia RS 660 adotta l’evoluto Cornering ABS multimappa, per garantire la massima sicurezza su strada, senza nulla togliere alle performance nello sport. Il sistema, dal peso e dimensioni davvero contenute, è in grado di ottimizzare la frenata e l’intervento dell’ABS in curva, grazie ad un algoritmo specifico che tiene costantemente sotto controllo differenti parametri come l’accelerazione laterale, la pressione esercitata sulla leva del freno anteriore, l’angolo di piega, di beccheggio e di imbardata, modulando l’azione dei freni a garanzia del miglior rapporto tra decelerazione e stabilità. Aprilia ha messo a punto cinque Riding Mode studiati non solo per massimizzare l’esperienza di guida in condizioni di utilizzo anche molto differenti ma anche per semplificare la vita a bordo. Al pilota è richiesto soltanto di scegliere il Riding Mode che interpreta meglio la sua esigenza di guida per ottenere la migliore messa a punto di traction control, wheelie control, freno motore, ABS e degli altri parametri gestiti. Sono previsti tre Riding Mode per l’utilizzo stradale: Commute, il più indicato per la guida quotidiana, Dynamic, il più indicato per la guida sportiva su strada e Individual. Quest’ultimo permette la totale personalizzazione dei controlli elettronici. Due sono invece i Riding Mode pensati per l’utilizzo in circuito: Challenge, indicato per eseguire sessioni in pista sfruttando al massimo il potenziale di RS 660 e Time Attack, la logica che permette ai piloti più esperti di personalizzare totalmente il setup dell’elettronica. La gestione dei settaggi elettronici è facilitata dall’introduzione dei nuovi comandi elettrici al manubrio, che permettono immediatezza di navigazione e ottima ergonomia.

X

Right Click

No right click