masthead

Aprilia RSV4 1100 Factory 2020 motore e prestazioni cosa sappiamo

 eicma 2019 foto novità aprilia 2020 (5)

 

Qui il link per accedere direttamente alla galleria fotografica.

Vai a EICMA 2019 Foto

Il motore V4 Aprila è il primo 4 cilindri a V stretto ad alte prestazioni di grande serie al mondo. Un motore reso unico e inconfondibile per via dell’impiego di un’elettronica “totale”, per la compattezza estrema e per la sua leggerezza a cui contribuiscono i carter esterni del motore, la coppa olio ed i coperchi testa realizzati in magnesio. L’architettura a V stretta ha permesso la realizzazione di un motore con ingombro longitudinale incredibilmente ridotto favorendo la centralizzazione delle masse e la realizzazione di una ciclistica estremamente performante. La distribuzione adotta una cinematica molto particolare: la catena muove solo l’albero a camme di aspirazione che rimanda il moto a quello di scarico tramite un ingranaggio. Ciò consente di avere teste estremamente compatte, avvantaggiando il layout del telaio, che su RSV4 è compatto come quello di una moto da gran premio. Il basamento è monoblocco in alluminio con canne cilindro integrali, per offrire il massimo della rigidezza e della costanza di rendimento.

 

Il contralbero provvede a smorzare le vibrazioni. La cilindrata del motore di RSV4 1100 Factory è ottenuta grazie a pistoni dall’alesaggio di 81 mm, con la corsa di 52,3 mm. Il rapporto di compressione di 13,6:1. Il sistema di lubrificazione a carter umido utilizza una pompa dell’olio dalla portata in grado di tenere sotto controllo la temperatura del pistone, grazie all’utilizzo di un doppio getto d’olio. Rispetto all’unità da un litro che equipaggia Aprilia RSV4 RR, la distribuzione vanta una fasatura delle valvole di aspirazione ottimizzata, mentre la trasmissione primaria conta su un rapporto più lungo per la quinta e la sesta marcia.

 

L’iniezione elettronica adotta un supporto della valvola a farfalla dal profilo più aerodinamico, per migliorare la permeabilità fluidodinamica. La centralina Magneti Marelli 7SM ECU ha una mappatura specifica, con una gestione del limitatore posto a 13.600 giri/min. La potenza massima è di 217 CV a 13.200 giri/min, valore di assoluto riferimento nella categoria; la coppia massima beneficia di tali modifiche, ottenendo un netto innalzamento lungo tutto l’arco di più del 10% rispetto al motore da 1000 cc e arrivando a toccare un valore massimo di 122 Nm a 11.000 giri/min. Valore molto importante per rendere RSV4 1100 Factory non solo più efficace in accelerazione anche ai bassi regimi in circuito, ma anche elettrizzante da guidare su strada.

 

Infine l’impianto di scarico con layout specifico per la Factory prevede di serie il terminale Akrapovic omologato in titanio, notevolmente più leggero rispetto all’unità che equipaggia Aprilia RSV4 RR. Aprilia RSV4 1100 Factory beneficia infine di una calibrazione specifica dei controlli elettronici APRC.

X

Right Click

No right click