masthead

Vai alla Foto Gallery Ducati Monster 2020

Foto Ducati Communications Department

Design

Come il Monster 1200, anche l’821 è stato ridisegnato con l’obiettivo di realizzare una moto snella, compatta e dal carattere sportivo, per tornare al concetto di “sport naked bike”, senza tuttavia rivoluzionare le linee della moto esistente. Grande attenzione è stata rivolta al serbatoio, ora più leggero e moderno, il cui design è stato completamente rivisitato, pur restando fedele agli stilemi del Monster del 1992. Per sottolineare ulteriormente questo legame col passato, è ricomparso il classico gancio di fissaggio, realizzato in alluminio anodizzato.

La coda corta, compatta e affilata nelle linee, supportata dal telaietto a traliccio in acciaio, mantiene la sella regolabile in altezza su due posizioni (785 e 810 mm) e supporta i portapedane passeggero, ora separati da quelli per il pilota. Questa configurazione conferisce al Monster 821 un aspetto sportivo e, allo stesso tempo, ne migliora l’ergonomia. Il nuovo silenziatore, omologato Euro 4, si ispira alle forme di quello del Monster 1200 R.

Un altro degli elementi caratteristici del Monster 821 è il proiettore anteriore di forma circolare, moderno e tecnologico ma allo stesso tempo iconico, identico a quello del Monster 1200 così come il serbatoio.

A venticinque anni di distanza, Ducati prosegue l’evoluzione di questo modello di grande successo. Una moto che ha saputo modificarsi e reinventarsi negli anni, diventando un riferimento per customizzazioni e personalizzazioni ed influenzando per più di due decenni l’intero panorama motociclistico mondiale.

Motore

Il Monster 821 è spinto dal bicilindrico Desmodromico Testastretta 11° di 821 cm³, progettato per essere elemento strutturale della ciclistica. Omologato Euro 4, assicura una potenza massima di 109 CV (80 kW) a 9.250 giri/minuto e una coppia massima pari a 8,8 kgm (86 Nm) a 7.750 giri/minuto. Sviluppato per garantire una erogazione di coppia corposa e progressiva a ogni regime, questo motore garantisce divertimento e fruibilità alla portata di tutti. Inoltre, i lunghi intervalli di manutenzione, che prevedono il controllo del gioco valvole ogni 30.000 km, fanno del Monster 821 una moto affidabile e accessibile.

Il bicilindrico da 821 cm³ “respira” attraverso corpi farfallati a comando Ride-by-Wire. Il motore, inoltre, raffreddato da un radiatore incurvato e dotato di due ventole elettriche ad alta efficienza, sfrutta il sistema di aria secondaria, per ottimizzare il funzionamento riducendo la dispersione ciclica della combustione, senza alcun impatto sulle emissioni inquinanti.

Il concetto alla base del motore Testastretta 11° è finalizzato a rendere l’erogazione della potenza fluida e sempre gestibile ad ogni regime. L'angolo di incrocio delle valvole a 11° garantisce, infatti, un’ottima coppia, vigorosa ai bassi e medi regimi, caratteristici dell’utilizzo stradale.

La frizione che equipaggia il Monster 821, con funzione antisaltellamento, è a bagno d'olio, azionata a cavo e richiede un ridotto sforzo alla leva. Grazie ad un sistema ad asservimento progressivo, viene incrementato automaticamente il carico delle molle. Il risultato è una sensibilità molto maggiore alla leva, che garantisce un ottimo comfort anche in caso di frequenti cambi di marcia, nel traffico cittadino o sulle lunghe percorrenze. Quando la coppia alla ruota ha un’azione contraria, lo stesso meccanismo riduce la pressione sui dischi della frizione, consentendole di lavorare nella modalità sportiva antisaltellamento che contrasta la destabilizzazione del retrotreno durante le scalate aggressive.

I condotti di scarico primari, con sezione da 50 mm, fanno parte di un impianto di tipo 2-1-2 progettato con pari lunghezze per massimizzare la potenza e l’efficienza di erogazione del Monster 821. Il sistema è equipaggiato con una sonda lambda per ogni cilindro in modo da gestire in modo autonomo e ottimale l’alimentazione. I silenziatori, uniti in configurazione sovrapposta, sono dotati di un catalizzatore per garantire la conformità con la normativa Euro 4 mentre la valvola di regolazione, controllata elettronicamente, ottimizza la pressione di scarico durante tutto il campo di utilizzo.

Telaio

Il Monster 821 ha una struttura a motore portante con il telaio principale a traliccio collegato alle teste del bicilindrico. Questo concetto è derivato dalle corse ed è stato applicato per la prima volta su una moto di produzione con il progetto Panigale. Questa configurazione permette di avere un telaio molto compatto, leggero e, grazie a tubi di grossa sezione, anche una elevata rigidità torsionale, perfetta per esaltare le doti dinamiche del veicolo. Il forcellone bibraccio del Monster 821 garantisce, infine, un interasse compatto di 1480 mm.

Il telaietto posteriore reggisella, anch’esso fissato direttamente al motore, è stato ridisegnato creando una struttura compatta pensata per sostenere anche le nuove staffe di supporto delle pedane del passeggero, separate da quelle del pilota, per garantire una maggiore libertà di movimento nella guida sportiva. Gli attacchi delle pedane pilota e passeggero sono in alluminio fuso e montano pedane poggiapiedi in alluminio. Le pedane pilota sono completate con para tacco in alluminio e sottolineano l’anima sportiva del Monster 821.

Sospensioni

Il Monster 821 è equipaggiato con una forcella da 43 mm di diametro all’anteriore e un monoammortizzatore al posteriore con regolazione del precarico molla e del freno idraulico in estensione che sfrutta un cinematismo progressivo fissandosi direttamente sul cilindro verticale da una parte e sul forcellone bibraccio realizzato in fusione in alluminio. Grazie ad una taratura delle sospensioni sostenuta, ma allo stesso tempo confortevole, e quote ciclistiche agili, il Monster 821 assicura grande rapidità nei cambi di direzione e un piacere di guida alla portata di tutti.

Pneumatici e cerchi

Il Monster 821 è equipaggiato con cerchi in lega leggera a 10 razze, da 3,5 x 17’’ all'anteriore e da 5,5 x 17’’ al posteriore, che montano pneumatici Pirelli DIABLO ROSSO™ III da 120/70 all'anteriore e 180/55 al posteriore. Lo pneumatico posteriore è bi-mescola con elevate percentuali di silice e fornisce grip in tutte le condizioni, non solo su asciutto ma anche su bagnato, e tutto questo si traduce in una maneggevolezza dalla vocazione sportiva. DIABLO ROSSO™ III garantisce prestazioni di assoluto riferimento e costanti nel tempo perché le qualità del pneumatico sono durature e lo rendono pienamente godibile e fruibile per tutto il suo ciclo di vita.

Impianto frenante

I freni del Monster 821 sono di primo livello e presentano all’anteriore due pinze radiali M4-32 monoblocco Brembo a 4 pistoncini che agiscono su dischi da 320 mm di diametro con pompa freno assiale con serbatoio dell’olio integrato. Al posteriore invece c’è un unico disco da 245 mm di diametro, su cui lavora una pinza Brembo dotata, come quella anteriore, di pastiglie con materiale di attrito sinterizzato per aumentarne l’efficacia. Questa componentistica assicura prestazioni frenanti di riferimento assoluto, da sempre elemento distintivo di ogni Ducati.

Ducati Safety Pack (DSP)

Il Monster 821 utilizza la tecnologia dei Riding Mode Ducati, con il sistema ABS a tre livelli e il DTC a otto livelli, che, insieme, compongono il DSP (Ducati Safety Pack), per ottimizzare il controllo del mezzo ed elevare il livello di sicurezza nella guida.

Sistema ABS Bosch

Per garantire frenate potenti e, allo stesso tempo, sicure, il Monster 821 è dotato di serie di un impianto frenante dotato di sistema ABS Bosch 9.1MP con sensore di pressione integrato, parte integrante del Ducati Safety Pack (DSP), che associa la sicurezza più avanzata alle migliori prestazioni frenanti.

Il sistema garantisce distanze di arresto inferiori e miglior stabilità in qualsiasi condizione grazie all'integrazione con i Riding Mode. Se il livello 1 del sistema adatta l'intervento dell'ABS a prestazioni sportive e non prevede l'attivazione del meccanismo anti-sollevamento del posteriore, il livello 2 offre lo stesso tipo di intervento ma con attivazione moderata dell'anti-sollevamento. Il livello 3, infine, corrisponde al massimo grado di intervento e assicura eccezionale stabilità in frenata e massimo controllo del sollevamento del posteriore.

Ducati Traction Control (DTC)

Parte integrante del Ducati Safety Pack, il DTC è un sistema intelligente che agisce da “filtro” tra la mano destra del pilota e lo pneumatico posteriore. Il sistema consente di scegliere tra otto diversi livello di intervento. I livelli di DTC sono preimpostati per ciascuno dei tre Riding Mode ma possono essere personalizzati in base alle caratteristiche del pilota e della strada.

Ducati Riding Mode

I Riding Mode di Ducati hanno segnato un punto di svolta nel settore dell'ingegneria motociclistica, consentendo di scegliere, a seconda dei modelli, fra tre modalità preimpostate per ottimizzare il comportamento del veicolo in base al pilota e alle condizioni ambientali: “Sport”, “Touring” e ”Urban”. Ciascun Riding Mode è programmato per variare istantaneamente il 'carattere' del motore (Power Mode) e i livelli di intervento di ABS e DTC, anche durante la marcia. Le modalità disponibili sono il risultato della combinazione di tecnologie dedicate estremamente avanzate.

Il sistema elettronico Ride-by-Wire (RbW) utilizza l’innovativo sistema Ducati e-Grip per amministrare mappature diverse e regolare l’erogazione di potenza (Power Mode), mentre il Ducati Traction Control (DTC) utilizza otto diversi livelli di interazione per massimizzare il controllo riducendo lo slittamento del retrotreno. Infine il sistema ABS offre tre diversi livelli di intervento per impedire il bloccaggio delle ruote in frenata.

Sport

Il Riding Mode Sport fornisce 109 CV di erogazione con una risposta diretta del RbW all'apertura del gas, ridotto intervento del sistema DTC e livello 1 di efficienza frenante dell'ABS con nessun controllo del sollevamento del posteriore.

Touring

Il Riding Mode Touring fornisce 109 CV di erogazione con una risposta più progressiva del RbW all'apertura del gas, maggior intervento del sistema DTC e livello 2 di efficienza frenante dell'ABS e con moderato controllo del sollevamento del posteriore.

Urban

Il Riding Mode Urban fornisce 75 CV di erogazione con una risposta progressiva del RbW all'apertura del gas, intervento ancora più consistente del sistema DTC e livello 3 di efficienza frenante dell'ABS con massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento del posteriore.

Ducati Quick Shift (DQS) up/down

Tra gli accessori disponibili per il Monster 821 c’è il Ducati Quick Shift (DQS) up/down, un sistema elettronico derivato dalle corse che permette di cambiare le marce senza l’utilizzo della frizione, e senza chiudere il gas nel passaggio a una marcia superiore e scalare senza l’utilizzo della frizione, ma solo con gas chiuso. È composto da di un microinterruttore bidirezionale integrato nel cinematismo della leva cambio che, in corrispondenza di ogni azionamento, invia un segnale alla centralina di controllo motore. Il sistema agisce in modo distinto per cambiata e scalata, integrando l’azione su anticipo accensione e iniezione, nella fase “upshift”, con l’apertura controllata della valvola a farfalla (“blipping” automatico), quando si preme il pedale del cambio nel funzionamento in “downshift”. L’entità e la durata delle diverse attuazioni sono definite in modo da garantire la massima fluidità di innesto nelle diverse condizioni di guida. In accelerazione, il sistema DQS permette di risparmiare frazioni di secondo altrimenti perse dovendo chiudere l’acceleratore e agire sulla leva della frizione, e aumenta la stabilità perché viene ridotto il tempo in cui non c’è erogazione di potenza. In scalata, durante la frenata, il DQS permette di inserire le marce in maniera agevole senza intervenire sulla frizione, facendo sì che il pilota possa concentrarsi esclusivamente sulla manovra di frenata e inserimento in curva. Questo sistema non solo rende più divertente la guida sportiva, ma rappresenta anche un valido aiuto nel traffico cittadino e sulle strade tortuose che richiedono un frequente uso del cambio.

Strumentazione TFT a colori

Il cruscotto del Monster 821 presenta un display TFT a colori con indicatore della marcia inserita e livello del carburante. Il display, riposizionato per garantire una migliore leggibilità diurna, prevede tre diverse configurazioni, ciascuna pensata per visualizzare le informazioni adatte alle diverse situazioni di utilizzo. In ogni visualizzazione è presente l’indicatore della marcia inserita.

Nel Riding Mode Urban, il display adotta la configurazione Core, riducendo al minimo la quantità di dati visualizzati, l’ideale per un contesto di utilizzo urbano. L'informazione meglio visibile è la velocità del veicolo, al centro dello schermo, con l’indicatore della marcia inserita posto sul lato destro. Nel Riding Mode Touring, il display cambia completamente, passando alla configurazione Full, con la visualizzazione della massima quantità di informazioni, utili durante il viaggio. Nel Riding Mode Sport, il display adotta la configurazione Track, presentando solo le informazioni finalizzate alla guida sportiva. La grafica del contagiri viene reimpostata con un layout in stile Superbike.

Il cruscotto TFT del Monster 821 è personalizzabile e il pilota può sempre scegliere la modalità di visualizzazione, indipendentemente dal Riding Mode selezionato.

Il cruscotto del Monster 821, inoltre, è predisposto per visualizzare le informazioni del Ducati Multimedia System (DMS), che consente di connettere alla moto, attraverso il modulo Bluetooth disponibile come accessorio, il proprio smartphone e di gestirne alcune funzioni attraverso pulsanti al manubrio. Sul display vengono visualizzati i comandi del “music player”, le icone di stato connessione auricolari e di avviso chiamata entrante e messaggio ricevuto.

Il Monster 821, inoltre, dispone di presa USB sottosella per la ricarica di dispositivi come smartphone, ecc.

Fari e indicatori

Sul Monster 821 il gruppo ottico anteriore utilizza una sorgente luminosa principale alogena con luci di posizione a LED a “ferro di cavallo”, caratteristica di tutte le moto naked di Ducati. La luce posteriore è anch’essa a LED.

Il Monster 821, inoltre, dispone anche della funzione Hazard, “4 frecce accese”, attivabile tenendo premuto per quattro secondi il pulsante freccia sinistra.

X

Right Click

No right click