Grande successo al MBE di Verona per la prima prova del Campionato Italiano Trial Indoor e per il 2° Trofeo MBE Urban Enduro organizzati dal Moto Club Spoleto.

Si è conclusa domenica 21 Gennaio a Verona la decima edizione del Motor Bike Expo, che quest’anno ha avuto un’affluenza record di oltre 160.000 spettatori. All’interno di questo Salone dedicato alla moto hanno contribuito al successo del MBE le due manifestazioni organizzate dal Moto Club Spoleto: la prima prova del Campionato Italiano Trial Indoor ed il 2° Trofeo MBE Urban Enduro.

Dopo aver progettato e realizzato i tracciati di entrambe le competizioni, il Moto Club Spoleto ne ha anche curato l’organizzazione. Il grande lavoro dello staff del Moto Club Spoleto è stato premiato dal folto pubblico e dal gradimento dei partecipanti.

Per il 2° Trofeo MBE Urban Enduro, disputatosi sabato 20 e domenica 21 nell’area esterna B2, era stato preparato in collaborazione con l’ex campione del mondo Marco Rinaldi, uno sterrato molto tecnico, che conteneva tutte le difficoltà e gli ostacoli che si possono incontrare in una gara di enduro. Trenta i piloti al via, divisi in tre categorie: Mini 65, Mini 85 e Open. Nella prima giornata i vincitori sono stati Marcello Bruschi (KTM) nella 65, Alessio Gallo (Husqvarna) nella 85 e Andrea Spagliaccia (Beta) nella Open. Domenica Bruschi si è ripetuto aggiudicandosi la mini 65, mentre nella 85 la vittoria è andata ad Andrea Bocconi. Vittoria per il figlio d'arte Enrico Rinaldi nella Open.

Non meno spettacolari e seguite dal pubblico sono state le gare della prima prova del campionato Italiano Trial Indoor, che si sono disputate all’interno del padiglione 9. Ad aggiudicarsi questa prima prova è stato lo spagnolo Jorge Casales (Vertigo), che in finale ha preceduto Matteo Grattarola (Montesa) e Gianluca Tournour (Gas Gas). Dopo questa prima prova la classifica dell’italiano vede al comando Grattarola (lo spagnolo Casales non raccoglieva punti). Seconda posizione per Tournour e terza per Pietro Fioletti (Jotagas) che può essere considerato la rivelazione delle gare di Verona.

Oltre che da un pubblico appassionato e competente, questa prima prova è stata seguita anche dal Presidente FMI Giovanni Copioli, e dal nuovo coordinatore trial della federazione Francesco Lunardini, che hanno apprezzato l’impegno e l’organizzazione del Moto Club Spoleto, dimostratosi come sempre all’altezza della situazione.

Moto Club Spoleto

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter