masthead


Gli impianti di scarico Spark sono sempre più diffusi all’interno del paddock delle derivate di serie, un piccolo successo, in un settore dove non è certo facile inserirsi.

Melania Vecchi è responsabile di Spark e abbiamo avuto modo di intervistarla:

Crazywheels.it

Come nasce il marchio Spark e chi c’è realmente dietro?

Spark

Spark nasce dall’azienda Marmitte Vecchi, siamo alla terza generazione di Vecchi e da sempre ci occupiamo di realizzare marmitte per il settore auto motive. Le marmitte vecchi equipaggiano le più diffuse auto al mondo, ma anche le più esclusive e rinomate.

Crazywheels.it

Come c’è stato il passaggio dalle auto alle moto?

Spark

Non c’è stato un passaggio, ma un affiancamento, in famiglia siamo stati sempre appassionati di moto ed abbiamo realizzato sempre impianti di scarico per moto, solo era un’attività del tutto marginale, amatoriale e non strutturata industrialmente. Già da alcuni anni, invece abbiamo organizzato una regolare rete di vendita, un catalogo, ecc.

Crazywheels.it

Realizzate direttamente gli impianti di scarico?

Spark

Certamente! Siamo tra le poche aziende che acquistano solo la materia prima, poi abbiamo macchinari per realizzare completamente un impianto di scarico, sia che si tratti di auto o moto.

Crazywheels.it

E’ importante la vostra partecipazione nelle competizioni?

Spark

Si, perchè l’esasperazione presente nelle competizioni ti da visibilità, ma soprattutto ti permette di migliorare il prodotto.

Crazywheels.it

Come scegliete i modelli di moto a cui dedicare un vostro impianto di scarico?

Spark

In base alle richieste del mercato, perché ogni moto ha una sua storia: ci sono moto vendutissime ma i cui proprietari non amano cambiare impianto di scarico, mentre ci sono moto che sono vendute in piccoli numeri, ma per cui è un “must” avere un impianto di scarico aftermarket. Noi ovviamente ci rivolgiamo a questi modelli e a questi motociclisti.

Crazywheels.it

C’è condivisione di esperienze tra settore auto e moto?

Spark

Certamente! Basti pensare allo studio sui catalizzatori, sui test di fatica, sugli standard di affidabilità...

Crazywheels.it

L’ultima domanda: quali sono gli scarichi che maggiormente hanno successo?

Spark

Sicuramente quelli omologati per naked, con terminale in carbonio o titanio e carbonio. Gli scarichi completi racing hanno invece una destinazione più indirizzata a chi corre in pista, anche solo a livello puramente ricreativo.

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click