masthead


Wunderlich, lo specialista nel settore degli accessori per moto BMW, ha dimostrato ancora una volta la sua competenza e il suo ruolo di precursore in fatto di innovazione e tecnica motociclistica.

L’azienda di Sinzig ha presentato ad EICMA la prima BMW R 1200 GS LC a livello mondiale con una trazione anteriore supplementare.

Gia’ l’anno scorso Wunderlich trionfava con un prototipo Scrambler con 156 PS sulla base di una GS LC. "Vogliamo far vedere cosa e’ possibile fare e stabilire nuovi standard!" cosi’ riassume il direttore amministrativo di Wunderlich Frank Hoffmann. "I nostri veicoli sperimentali sono ormai una tradizione e simboleggiano il nostro know-how e il nostro status come fabbrica di idee."

La GS ibrida Wunderlich possiede una trazione elettrica di dieci kilowatt al mozzo anteriore che allo stesso tempo offre parecchi vantaggi. In questo modo la grande Enduro non solo dispone di molta piu’ spinta in fuoristrada, ma la trazione alla ruota anteriore tira la GS anche con grande velocita’ sulle curve. "L’aumento di prestazione si percepisce decisamente quando si guida." dice Frank Hoffmann. La trazione supplementare e’ senz’altro efficace. In questo modo, per esempio, l’energia prodotta durante la frenata della GS, si utilizza per ricaricare le batterie.

Dettaglio raffinato: la trazione anteriore regolabile nella prestazione puo’ essere usata in modo completamente autonomo. Solo con l’elettricita’ e con motore a combustione spento si possono raggiungere i 20 chilometri all’ora. Utilizzato come aiuto alla manovra il motore elettrico permette perfino la guida in retromarcia a tre chilometri all’ora. Cio’ risulta estremamente pratico quando la pesante GS viene parcheggiata in pendenza.

Quasi tutte le modifiche alla serie GS, tra l’altro anche la regolazione del sistema di sospensioni per compensare un peso supplementare, sono state create completamente dalla penna dei progettisti Wunderlich. Per realizzare il proprio concetto elettrico, gli ingegneri di Wunderlich hanno ingaggiato la ditta Evolt. Questi ingegnosi italiani sono gli specialisti della mobilita’ elettrica su due ruote e hanno sviluppato insieme a Wunderlich alcuni dei componenti elettrici.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click