masthead


Giro di boa per il Campionato Mondiale FIM Enduro con il quarto GP stagionale andato in scena lo scorso fine settimana a Serres in Grecia.

Il Moto Club Serres ha organizzato in tempo record il quarto round mondiale dopo la rinuncia in corso d’opera del GP di Corsica. Come di consueto la gara di Serres è stata degna di una prova mondiale, con il paddock all’interno del Serres Racing Circuit in cui solitamente corrono auto, moto e kart, e le tre prove speciali molto spettacolari ma allo stesso tempo impegnative e difficili da affrontare.

I nostri piloti si sono distinti nelle due giornate di gara: nella Enduro GP il campione in carica Steve Holcombe non è riuscito a primeggiare a causa di uno stato fisico precario. Nonostante tutto Steve Holcombe ha corso una gara eroica, stringendo i denti e mettendo in gioco tutta la sua determinazione e raccogliendo un secondo ed un settimo posto nella EnduroGP.

La grande tenacia del pilota inglese lo ha portato a vincere il Day One nella classe E3, ma nulla ha potuto nella giornata seguente in cui si è dovuto accontentare di un buon secondo posto.

La classifica provvisoria della classe E3 lo vede ancora al comando con 154 punti e dodici punti di vantaggio dal secondo.

Il Team Beta Factory Enduro ha festeggiato il primo podio mondiale di Benjamin Herrera: il pilota cileno è infatti salito sul terzo gradino nella classe E2 nella prima giornata di gara. Un grande risultato che è stato sfiorato anche nella giornata di domenica dopo una gara passata per la quasi totalità al terzo posto.

Complimenti a Brad Freeman, pilota del Team Beta Boano, che anche in Grecia si è imposto con un doppio successo sia nella Enduro GP sia nella classe E1. In entrambe le classi Brad Freeman è attualmente il leader della classifica generale.

Due ottimi terzi posti nella classe E3 per Anthony Geslin, pilota francese supportato da Beta.

Il prossimo appuntamento per il Team Beta Factory Enduro è previsto per questo fine settimana a Rovetta, Valli Bergamasche, dove si svolgerà il tanto atteso GP d’Italia.

STEVE HOLCOMBE

La prima giornata di gara è andata abbastanza bene, primo di classe e secondo nella Enduro GP mentre il giorno seguente ho accusato il caldo ma soprattutto la stanchezza per il problema fisico che mi tormenta in questo periodo e che mi sta penalizzando molto”.

BENJAMIN HERRERA

Sono felice per il primo podio ottenuto nel Mondiale. Ieri ho corso una buona gara, oggi ho fatto di tutto per ripetermi ma a causa di un problema mentre affrontavo un guado e di qualche caduta di troppo, non sono riuscito a centrare il podio”.

Betamotor S.p.A.

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click