masthead


Si è conclusa a Vallelunga la stagione 2019 dei Trofei Malossi con griglie piene e spettacolo fino alla bandiera a scacchi in ogni classe.

 

La tre giorni delle finali è partita con il recupero della prova del Trofeo SuperScooter 4Stroke: Gennaro Adinolfi si conferma imbattibile vincendo a mani basse il recupero su Federico Rucci, costretto a partire dalla pit lane in gara 1, e Claudio De Stefano autore di uno spettacolare duello con Kevin Pohl. La quinta prova dei 4 Stroke è stata molto più combattuta con Adinolfi che si è dovuto impegnare al massimo per piegare la resistenza di Rucci e Kevin Pohl che l’ha spuntata su De Stefano e De Glaudi in forma spettacolare.

 

La finale nazionale della ScooterMatic era fra le prove più attese, anche per l’assegnazione di punteggio doppio che poteva stravolgere le classifiche di zona. Alberto Consoli è semplicemente perfetto, partendo dalla pole e vincendo per 26 millesimi di secondo su Francesco Bonomo e 79 millesimi su Vincenzo Sciacca, in una volata tutta siciliana. Il catanese chiude così a punteggio pieno la sua stagione.

 

Spettacolo anche nel Trofeo delle Regioni dominato dallo spagnolo, campione della ScooterMatic Regioni girone nord, Jhonatan Munoz Romero che ha la meglio sul campione siciliano Carmelo Castilletti e sul “sudista” Nando Vacchiano, in una gara decisa al fotofinish.

 

Un titolo sudato ed inseguito per vari anni quello conquistato nella T-Max Cup da Diego Guerra che centra la doppietta nella gara di casa, davanti a Sergio Boccardo e Marco Panfili, mentre il suo antagonista Filippo Pistola è incappato in problemi tecnici e qualche errore di troppo.

 

Era la gara più attesa del lungo weekend romano, e la World Malossi Day Cup non ha deluso gli spettatori con due manche risolte sotto la bandiera a scacchi con volate spettacolari.

 

Il titolo iridato dei Trofei Malossi, dopo un lunghissimo soggiorno in Sicilia, va all’estero seguendo in Germania Joe Schack. Il tedesco si è dimostrato consistente in tutto il weekend e, concentratissimo, si è aggiudicato entrambe le manche. Sul secondo gradino del podio ha chiuso il francese Kevin Riscles, al rientro dopo un anno, coglie un secondo ed un terzo posto. Pietro Rizzo tiene alto l’onore siciliano con il terzo gradino del podio conquistato con grandissima caparbietà.

 

Ancora inno straniero per la SprintMatic con lo sloveno Aleks Ugrin che, con un secondo ed un terzo posto di manche, si aggiudica una delle gare più combattute della storia delle Vespe by Malossi.

 

Alle sue spalle chiude Andrea Minischetti, vincitore di gara 1 ma quinto in gara 2, e Vincenzo Sciacca, che vince gara 2 dopo il sesto posto di gara 1.

 

Chiusura al Trofeo Nazionale Scooter Velocità. Ad Alberto Consoli bastava un piazzamento per aggiudicarsi il titolo 2019 e ci riesce scrivendo il suo nome per la seconda volta nell’Albo d’Oro dopo il 2017. In gara 1 chiude settimo per una scivolata e in gara 2 centra il secondo posto, chiudendo quarto di giornata. Il protagonista però è ancora lo sloveno Aleks Ugrin che con un secondo ed un primo posto vince la quinta prova del Trofeo Nazionale davanti al sorprendete Joe Schack (all’esordio nella classe regina e vincitore di gara 1) ed il rientrante francese Kevin Riscles, che ha provato in tutti i modi a mettere in difficoltà sia Ugrin che Schack.

 

L’ultimo rombo dei Trofei Malossi 2019 sarà all’Eicma, dove verranno premiati i pioti di questa stagione e verranno annunciati i programmi per il 2020, 33esima stagione del circus multicolore.

X

Right Click

No right click