masthead


 

La stagione 2020 porterà grandi cambiamenti per il team Motoxracing, che raddoppierà il suo impegno nel motociclismo internazionale.

 

La squadra di Sandro Carusi non solo continuerà il suo impegno nel Mondiale Supersport 300, ma farà il suo debutto nel Mondiale Supersport. La moto sarà una Yamaha YZF-R6 e il pilota sarà un giovane di comprovato talento quale Axel Bassani.

Classe 1999, Bassani rappresenterà nuovamente il team Motoxracing dopo l’esperienza vissuta nel CIV Superbike, dove quest’anno ha portato a casa due podi (un secondo e un terzo posto), vari altri piazzamenti nella top-10 e l’ottavo posto finale. Se la compagine romana sarà all’esordio nel Mondiale Supersport, per Bassani si tratterà invece di un ritorno. Nel 2016, infatti, il pilota di Feltre ha partecipato a tutte le gare europee del campionato e ha trionfato con merito nella European Supersport Cup, grazie soprattutto a diversi piazzamenti nelle prime otto posizioni assolute. Il livello si è alzato ulteriormente rispetto ad allora, ma Axel Bassani farà di tutto per dimostrare ancora le sue grandi qualità in un campionato internazionale.

Il team Motoxracing parteciperà al WorldSSP 2020 a partire dal primo round europeo, in programma dal 27 al 29 marzo a Jerez de la Frontera (Spagna). Prossimamente, il team ufficializzerà la sua line-up per il Mondiale Supersport 300.

Axel Bassani: “Sono contento di tornare al Mondiale Supersport e di farlo col team Motoxracing, che già conosco dopo l’esperienza del 2019. Non vedo l’ora di scendere in pista per i primi test e di affrontare il primo round a Jerez. Non ci siamo ancora dati degli obiettivi, in quanto prima vogliamo vedere come va il debutto, ma sicuramente abbiamo il potenziale per fare molto bene. Il progetto mi sembra davvero buono e voglio ringraziare il team per questa opportunità.”

Sandro Carusi (Team manager Motoxracing): “Siamo molto soddisfatti di esordire nel Mondiale Supersport e di poterlo fare con Axel Bassani. Ciò rappresenta un’opportunità di crescita per il team e in più ci fa piacere dare una vera possibilità ad Axel, che secondo tutti noi è uno dei migliori giovani attualmente in circolazione.

Nel CIV Superbike non siamo riusciti ad esprimerci al massimo per vari motivi e questo ci stimola ancor di più a dare il massimo nel Mondiale. Puntiamo a riscattarci e a ben figurare.”

X

Right Click

No right click