masthead


Il piemontese vince il titolo della 125 dopo un gran duello con Savioli. Gli altri titoli ancora in palio a Daziano, Canella e Lantschner.

Una bella giornata di sole chiude i giochi del campionato italiano Senior 2019 al crossodromo della Veggia, a Castellarano, in provincia di Reggio Emilia. Eccezionale il lavoro di preparazione del tracciato da parte del moto club Castellarano, premiato da oltre 200 piloti iscritti.

 

Le gare regalano grandi emozioni, con l’atto finale del duello tra Stefano Pezzuto (KTM – Bbr Offroad) e Ramon Savioli (Husqvarna – Moto Racing Rieti) per il titolo della 125. I due protagonisti danno spettacolo anche a Castellarano e ad avere la meglio è Pezzuto: Savioli, infatti, vince la giornata, ma a pari punti col piemontese, che quindi conserva il piccolo vantaggio che aveva in classifica e può festeggiare col team Rsr. Grande prova anche di Chicco Chiodi (Yamaha – Galaello), due volte terzo a 46 anni compiuti e dopo un lungo infortunio.

Nella Femminile arriva il primo successo nel campionato italiano della giovane Elisa Galvagno (Yamaha – Megan Racing), che piazza una fantastica doppietta sempre davanti alla fresca campionessa Francesca Nocera (Yamaha – Fiamme Oro). Due terzi posti per Giorgia Montini (Yamaha – Garda Lake), al rientro in gara dopo la sosta per infortunio.

 

Alessio Daziano (Yamaha – Fossano) sfrutta l’assenza di Tiziano Peverieri e vince il titolo della Veteran Mx1, grazie a un terzo posto di giornata alle spalle di Michele Dal Bosco (Yamaha – Evergreen) e Michele Tosetto (Husqvarna – Striker Team). Nella Mx2 successo di Simone Lorenzoni (Honda – Torre della Meloria), ma titolo a Graziano Peverieri, già campione a San Severino e costretto a bordo pista per un infortunio. Dietro a Lorenzoni arrivano così Gianluca Faccioli (KTM – Castel San Pietro Terme) e Dario Petruzziello (Honda – Uisp Carpi).

 

La Superveteran è tutta di Fabio Occhiolini (KTM – Aretina), che festeggia il titolo vinto nella scorsa prova con una doppietta d’autorità. Alle sue spalle nella Mx1 Alessandro Vaccari (KTM – Leonessa d’Italia) e Marco Ravaglia (Suzuki – Sasso Marconi). Nella Mx2 il campione uscente Ubaldo Di Domenicantonio (KTM – Milani) conquista la prima vittoria dell’anno, anche se il titolo era già nelle mani di Adriano Piunti (Yamaha – Simoncini), secondo a Castellarano. Al terzo posto arriva Fabrizio Bennati (KTM – Aretina).

 

Nella Master Giuseppe Canella (Honda – Rs 77) vince il titolo della Mx1, ma a Castellarano deve cedere il successo di giornata al rivale Giacomino Mencarelli (Yamaha – Carpe Diem), che quindi si arrende con l’onore delle armi. Terzo chiude Giuliano Giovanelli (Yamaha – Migliori Sm Action). Norbert Lantschner (Honda – Evergreen) è il vincitore di giornata e il campione della Mx2. Alle sue spalle a Castellarano il rientrante Manlio Giachè (Honda – Quarantaquattro Racing) e Valter Chiappa (Yamaha – Mariano Comense).

Foto MXReport

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click